23 Gennaio 2020

POS per i veterinari

POS per i veterinari

Non solo spese mediche. A partire dall’inizio dell’anno è scattato lo stop al contante per tutte le spese detraibili dall’Irpef al 19% imposto dalla legge di Bilancio. Ammessi solo i pagamenti con bonifici, bollettini postali, carte di credito, bancomat e carte prepagate. Dalla A dell’asilo nido alla V di veterinario, la lista è lunga. Per chi ha cani, gatti o altri animali da compagnia diventa obbligatorio l’assegno o il pagamento con il pos. In caso contrario niente detrazione.

Le sanzioni affiancano l’obbligo, già in vigore, di accettare pagamenti con la moneta elettronica. LA multa sarà di 30 euro + il 4% della transazione.

Si rammenta che l’obbligo di legge di dotarsi di POS era datato 2014 e che la legge di bilancio 2020 (approvata nel dicembre 2019) è entrata in vigore il 1° gennaio 2020 sul presupposto che tutti i professionisti avessero già in dotazione il POS (2014) e che alla obbligatorietà di tale strumento mancassero solo le regole sanzionatorie, introdotte, appunto nel DEF 2020.

Ultimi articoli

Senza categoria 3 Luglio 2020

Chiusura ufficio

Lunedì 6 Luglio l’ufficio resterà chiuso per l’intera giornata.

Leggi tutto

Per i veterinari 3 Luglio 2020

Alcuni Bandi per Veterinari (Dirigenti e non)

Bando Concorso Dirigente veterinario – PALERMO ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SICILIA ‘A.

Leggi tutto

Per i veterinari 31 Maggio 2020

EQUO COMPENSO: DALLA TOSCANA UNA LEGGE MODELLO

Dalla Regione Toscana viene un segnale forte sull’equo compenso, con una legge approvata due giorni…

Leggi tutto

Per i veterinari 31 Maggio 2020

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Analisi delle previsioni del DDL approvato dall’Aula della Camera che intende mettere un freno alle…

Leggi tutto
torna all'inizio del contenuto