23 Gennaio 2020

POS per i veterinari

POS per i veterinari

Non solo spese mediche. A partire dall’inizio dell’anno è scattato lo stop al contante per tutte le spese detraibili dall’Irpef al 19% imposto dalla legge di Bilancio. Ammessi solo i pagamenti con bonifici, bollettini postali, carte di credito, bancomat e carte prepagate. Dalla A dell’asilo nido alla V di veterinario, la lista è lunga. Per chi ha cani, gatti o altri animali da compagnia diventa obbligatorio l’assegno o il pagamento con il pos. In caso contrario niente detrazione.

Le sanzioni affiancano l’obbligo, già in vigore, di accettare pagamenti con la moneta elettronica. LA multa sarà di 30 euro + il 4% della transazione.

Si rammenta che l’obbligo di legge di dotarsi di POS era datato 2014 e che la legge di bilancio 2020 (approvata nel dicembre 2019) è entrata in vigore il 1° gennaio 2020 sul presupposto che tutti i professionisti avessero già in dotazione il POS (2014) e che alla obbligatorietà di tale strumento mancassero solo le regole sanzionatorie, introdotte, appunto nel DEF 2020.

Ultimi articoli

News 19 Febbraio 2020

ufficio chiuso

Mercoledì 19/02/20 l’ufficio resterà chiuso.

Leggi tutto

Per i veterinari 29 Gennaio 2020

OBBLIGO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE: CHIARIMENTI

Come già comunicato da questa Federazione, l’Assemblea dei Presidenti Provinciali (Consiglio Nazionale Fnovi, 15-17 novembre…

Leggi tutto

Per i veterinari 29 Gennaio 2020

NOVITA’ PER EMISSIONE DELLE PRESCRIZIONI VETERINARIE PET

Il Centro Servizi nazionale informa che dalle ore 12:00  di lunedì 3 Febbraio 2020  saranno attivati in modo ufficiale…

Leggi tutto
torna all'inizio del contenuto